Olivia Wilde, Harry Styles, Florence Pugh e Shia LaBeouf: la faida spiegata (aspettando Don’t Worry Darling)

Domani, fuori concorso a Venezia 79, arriverà l’attesissimo thriller psicologico, Don’t Worry Darling. Il film che sta facendo discutere ancor prima della sua uscita nelle sale (il 22 settembre 2022), non solo per l’amore nato tra la regista Olivia Wilde e il protagonista Harry Styles, ma anche per la faida tra la regista, Florence Pugh e Shia LaBeouf. Gossip e retroscena della pellicola più chiacchierata dell’anno (punto per punto).

Antefatto

Sebbene il film oggi abbia come protagonisti Florence Pugh e Harry Styles, in un primo momento la regista Olivia Wilde aveva scelto Shia LaBeouf per il ruolo poi affidato al cantante.

L’uscita di Shia LeBeouf

Nel settembre 2020, è stato annunciato che Harry Styles aveva sostituito Shia nel ruolo principale, poiché quest’ultimo si sarebbe allontanato dal progetto per “conflitti di programmazione”.

Olivia Wilde rivelò, poi, di essere stata costretta a licenziarlo a causa dei suoi comportamenti sul set, in particolare nei confronti della co-protagonista Florence Pugh che si diceva scontenta di dover lavorare con una persona che era stata accusata di abusi dalla ex.

La risposta di Shia non si fa attendere e, alla fine di agosto 2022, smentisce la regista con un video in cui la Wilde lo supplicava di rimanere nel progetto prendendo, addirittura, le distanze dall’altra protagonista del suo film: Volevo sentirti perché ancora non voglio arrendermi su questa cosa. Credo che questo potrebbe essere una sorta di campanello d’allarme per Miss Flo [Florence Pugh], e voglio sapere se sei disposto a dare un’altra opportunità a questa cosa – con me, con noi. Se lei si impegna davvero, se ci mette cuore e testa in questa cosa e riuscite a fare pace – rispetto entrambi i punti di vista – cosa ne pensi? C’è speranza? Mi farai sapere?

Shia LeBeouf, quindi, non sarebbe stato licenziato da Olivia Wilde ma avrebbe deciso lui stesso di andarsene dal set poiché insoddisfatto per il modo in cui la regista stava gestendo la lavorazione del film e, probabilmente, anche per gli attriti con la sua controparte femminile Florence Pugh. Nel frattempo, l’attore si è convertito al cattolicesimo dopo aver vissuto diversi mesi in un monastero per prepararsi al ruolo di Padre Pio nel film di Abel Ferrara presentato, proprio, in questi giorni al Festival di Venezia.

Florence Pugh non approvava la relazione tra Olivia Wilde e Harry Styles

L’attrice non era favorevole alla relazione tra la regista 38enne e il cantante di dieci anni meno. La giovane star ha raccontato di essersi sentita a disagio visto che all’epoca dei fatti la regista era ancora impegnata con Jason Sudeikis (poi diventato il suo “ex compagno”): «Jason e i bambini (ovvero i due figli che Wilde ha avuto da Sudeikis) hanno fatto visita a Olivia sul set all’inizio delle riprese e penso che tutto questo abbia messo in imbarazzo alcune persone».

Olivia Wilde avrebbe quindi tradito l’allora fidanzato Jason Sudeikis sul set

Per sette anni, Olivia ha avuto una relazione con la star di Ted Lasso padre dei suoi due figli (Otis, che ora ha 8 anni, e Daisy, 5) e avrebbe annullato il suo fidanzamento solo dopo essersi avvicinata a Harry Styles. Lo scorso aprile, durante la presentazione del trailer di Don’t Worry Darling, le sono stati recapitati sul palco i documenti legali per l’affido dei figli, lasciandola sotto shock davanti a 3.000 persone. Sudeikis si dichiarerà estraneo all’accaduto.

Pareri divergenti

Alla sua seconda regia, Olivia Wilde afferma di essersi lasciata ispirare da thriller erotici come Attrazione fatale e Proposta indecente. Florence Pugh, però, non condivide la lettura data dalla regista, ed ha deciso di non parlare delle scene di sesso del film, affermando che il messaggio della pellicola è decisamente più complesso.

L’anteprima a Venezia di Don’t Worry Darling

Il sito The Wrap riporta che Florence limiterà la promozione di Don’t worry darling a una sola apparizione, comparendo solo ed esclusivamente alla premiere che si svolgerà in occasione del Festival del Cinema di Venezia 2022. Se ne vedranno delle belle!

3 pensieri su “Olivia Wilde, Harry Styles, Florence Pugh e Shia LaBeouf: la faida spiegata (aspettando Don’t Worry Darling)

  1. Pingback: Don’t Worry Darling, Harry Styles sbarca in laguna con il cast (ma manca Florence Pugh) | Scarlet Boulevard

  2. Pingback: Florence Pugh, identikit fashion dell’attrice di Don’t worry darling (in attesa del red carpet a Venezia) | Scarlet Boulevard

  3. Pingback: Florence Pugh, identikit fashion dell’attrice del momento | Scarlet Boulevard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...