Bohemian Rhapsody, come Rami Malek diventò Freddie Mercury (in 4 mosse)

Debutta nelle sale italiane giovedì 29, trascinandosi stroncatura della stampa e consenso del pubblico, Bohemian Rhapsody. L’attesissimo biopic su Freddie Mercury: dalla sua prima volta coi Queen al successo discografico, fino alla leggendaria performance al Live Aid del 1985 (allestito su un teatro di posa al Bovingdon Airfield di Hemel Hempstead). Una lavorazione travagliata quella di Bohemian Rhapsody, iniziata nel 2010 quando il ruolo di Mercury andò a Sacha Baron Cohen (Borat e Les Misérables) con regia affidata a Stephen Frears (Le Relazioni Pericolose e The Queen). Tre anni più tardi, numerose divergenze artistiche portarono all’abbandono di attore e regista con ingresso del film nel limbo delle produzioni. Si parlò anche del presunto ingaggio di Ben Whishaw per la parte principale. Nel 2016, il progetto rivede la luce grazie all’americano di origini egiziane Rami Malek, scritturato per la sua vistosa mascella, e a Bryan Singer. Un anno fa, tuttavia, l’acclamato regista de I Soliti Sospetti viene licenziato e sostituito da Dexter Fletcher (Eddie the Eagle), incaricato di completare riprese e montaggio. Ci ha preso, così, gusto che l’anno prossimo ci confezionerà Rocketman, biopic su Elton John interpretato dal pupillo Taron Egerton. Ma come ha fatto l’hacker di Mr. Robot a trasformarsi nell’icona rock con asta e corona?

1

1. Il Trucco. Per diventare Freddie Mercury, la star di Mr. Robot Rami Malek si è munito di protesi dentale fatta su misura da Chris Lyons. L’attore poteva in ogni caso chiudere la bocca e rimuovere in ogni momento la protesi, non essendo i denti fissati in nessun modo.

2

2. I Costumi. Malek si è immerso in 50 ore di prove costume (dalle scarpe con la zeppa alle tutine in lycra) con il designer Julian Day.

3

3. La Coreografia. Rami ha lavorato sodo con l’insegnate di portamento britannica, Polly Bennett, per perfezionare ogni sfumatura dei manierismi di Freddie.

4

4. La Voce. La magiche quattro ottave che ascolterete in Bohemian Rhapsody sono il risultato della fusione vocale di tre persone: quella di Freddie Mercury, quella del protagonista Rami Malek e quella di un cantante canadese. Il suo nome è Marc Martel ed è salito alla ribalta per aver partecipato a una selezione indetta da Roger Taylor, batterista dei Queen.

Annunci

Un pensiero su “Bohemian Rhapsody, come Rami Malek diventò Freddie Mercury (in 4 mosse)

  1. Pingback: 6 anni di Scarlet Boulevard, la top 10 dei lettori | Scarlet Boulevard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...