Le creature fantasy dei film ispirate ai Mostri di Bomarzo

Immaginate un giardino fiabesco popolato da giganti, orchi, animali colossali e creature mitologiche. Il Parco dei Mostri di Bomarzo sorge in un incantato borgo del Lazio, alle falde del Monte Cimino. Noto anche come Bosco Sacro, nasce nel 1552 come «Villa delle Meraviglie» per opera dall’architetto Pirro Ligorio (completò San Pietro dopo la morte di Michelangelo) su commissione del Principe Pier Francesco Orsini, detto Vicino, come omaggio alla moglie Giulia Farnese («Giulia la Bella», l’amante di Papa Rodrigo Borgia). Le monumentali statue fantasy che adornano il bosco sono state fonte d’ispirazione per le celeberrime creature dello schermo: dalla tartaruga gigante che ha influenzato Morla l’essere millenario de La Storia Infinita fino alle fauci dell’orco che si spalancano nella Metropolis di Fritz Lang.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...