Una donna promettente, tutto sulla dark comedy con Carey Mulligan in versione «Britney bitch»

Con 4 candidature ai Golden Globe, 3 agli Spirit Awards e una ai SAG, Una donna promettente (A Promising young woman) vola verso gli Oscar 2021 confermandosi una delle sorprese più belle dell’anno. Nomination anche per Carey Mulligan, lady vendetta contro l’universo maschile sulle note di Britney Spears.

La dark comedy è scritta e diretta dall’attrice britannica Emerald Fennell, celebre per il ruolo di Camilla Parker Bowles nell’acclamata The Crown. La Femell – conosciuta anche come sceneggiatrice della serie Killing Eve – è tra le tre registe donne candidate al Golden Globe. Le altre due sono Chloé Zhao per Nomadland e Regina King per Quella notte a Miami….

Il titolo:

Una donna promettente (A Promising young woman) è un riferimento a Brock Turner, studente della Stanford University condannato per violenza sessuale nel 2016. Nonostante la sua condanna, è stato definito da alcuni un “giovane promettente”.

Britney Spears:

Nel film, Carey Mulligan è una bad girl vendicativa in versione Britney nel glorioso videoclip di Toxic. La Fennell è una fan sfegata della principessa del pop e considera Toxic una delle migliori canzoni di tutti i tempi. Per fare in modo che la sua protagonista la si calasse, totalmente, nella parte le ha preparato una playlist in cui Toxic compare due volte.

Carey Mulligan:

Con una nomination agli Oscar già in attivo per An Education (film di Lone Scherfig del 2009), poi il successo di Drive di Nicolas Winding Refn al fianco di Ryan Gosling, Il grande Gatsby di Baz Luhrmann accanto a Leonardo DiCaprio e l’ultimo su Netflix La nave sepolta con Ralph Fiennes, l’attrice inglese si avvia sicuramente verso la seconda candidatura alla più ambita delle statuette. La sua corsa verso l’Oscar 2021 parte dai Golden Globe e i successivi Screen Actors Guild Awards.

2 pensieri su “Una donna promettente, tutto sulla dark comedy con Carey Mulligan in versione «Britney bitch»

  1. Pingback: Dove vedere Nomadland, streaming Netflix, Apple tv, Disney + o Amazon Prime? | Scarlet Boulevard

  2. Pingback: «Quella notte a Miami…» c’è anche Sam Cooke, il re del soul interpretato da Leslie Odom Jr. | Scarlet Boulevard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...