La Regina degli Scacchi è una storia vera? 15 curiosità sulla serie più vista di Netflix

Tutti pazzi per La Regina degli Scacchi, la miniserie creata da Scott Frank e Allan Scott con protagonista assoluta la magnetica Anya Taylor-Joy.

Lo show Netflix è tratto dall’omonimo romanzo del 1983 di Walter Tevis. Autore di altre opere di grandissimo successo al cinema.

Ricordiamo Lo Spaccone (1959) e il suo sequel Il colore dei soldi (1984), su cui sono stati basati i celebri film con Paul Newman, e L’uomo che cadde sulla Terra (1963) da cui è stato tratto il cult con David Bowie.

Parabola femminista su una bambina prodigio degli scacchi, The Queen’s Gambit (titolo inglese della serie) racconta la storia dell’orfana Elizabeth «Beth» Harmon, seguendo le sue vicissitudini dall’età di 8 ai 22 (da metà degli anni ’50 a tutti gli anni ’60), mentre lotta contro la dipendenza da alcol e psicofarmaci nel tentativo di diventare grande maestro di scacchi.

Il titolo originale della miniserie, come quello del romanzo, si riferisce al gambetto di donna, un’apertura scacchistica. Continua a leggere per scoprire tutte le curiosità sulla serie dell’anno.

  1. Regina degli Scacchi, in principio, doveva essere un film che avrebbe dovuto segnare l’esordio alla regia di Heath Ledger – prima della sua morte nel 2008 – con Ellen Page nei panni di Beth Harmon.

2. Scott Frank ha assegnato il ruolo ad Anya Taylor-Joy quando ancora non esisteva una sceneggiatura.

3. Un elemento ricorrente nel guardaroba della protagonista sono sono i motivi a quadri che strizzano l’occhio alla scacchiera.

4. Le tonalità di rossetto indossate dall’attrice diventano sempre più scure man mano che il suo personaggio diventa più maturo.

5. Anya non sapeva assolutamente nulla di scacchi prima di interpretare Beth ma è stata aiutata da esperti del gioco.

6. Ogni singola mossa durante le partite a scacchi è stata coreografata da Garry Kasparov e Bruce Pandolfini, rispettivamente, gran maestro di scacchi russo e insegnante di scacchi americano.

7. Kasparov è forse noto anche ai più digiuni in materia per i suoi celebri “scontri” con il supercomputer IBM, che ha sconfitto per ben due volte. I protagonisti sono stati seguiti dal Grande Maestro con lo scopo di mettere in scena dei match il più possibile realistici.

8. Inizialmente, Scott Frank aveva chiesto a Kasparov di interpretare Borgov ma il Grande Maestro di scacchttps://www.instagram.com/p/hJcurVvgSU/?utm_source=ig_web_copy_linkhi ha rifiutato, riservandosi il ruolo di consulente per le partite.

9. Ad Anya sono state insegnate tutte le mosse che Beth avrebbe fatto in una partita di scacchi, solo, pochi minuti prima del ciak. Questo significa che doveva memorizzarle perfettamente in tempi record!

10. Il team degli effetti speciali ha imparato a giocare a scacchi scenografando digitalmente tutte le ipotetiche mosse che si svolgono nella testolina di Beth.

11. Lo scrittore Walter Tevis dichiarò che il personaggio di Beth Harmon prende ispirazione dal prodigio e Grande maestro internazionale degli scacchi Bobby Fischer, primo americano a vincere il campionato mondiale sconfiggendo il sovietico Boris Spassky.

12. Sebbene Harry Melling e Thomas Brodie-Sangster siano entrambi britannici, interpretano personaggi americani.

13. Per la messa in scena dei match, la serie trae ispirazione dal film di Ed Zwick, La Grande Partita (2014).

14. Nonostante la protagonista americana prenda parte a numerosi tornei mondiali, le riprese della serie si sono svolte a Berlino. I set sono stati progettati da Uli Hanisch (Babylon Berlin) per ricreare l’era della fine degli anni ’50 e ’60.

15. La regina degli scacchi è anche un film italiano del 1999 diretto da Claudia Florio e tratto da una storia vera, con protagonista Barbara Bobulova.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...