Green Book, la svolta «seria» del fratello «meno scemo» dei Farrelly

Uscirà negli Stati Uniti il 21 novembre, il film vincitore del Toronto Film Festival 2018. Green Book, il debutto in solitaria di uno dei fratelli Farrelly (registi di Scemo & più scemo e Tutti pazzi per Mary), Peter, su sceneggiatura di Nick Vallelonga. Il road movie antirazzista si è aggiudicato il premio più ambito, il Grolsch People’s Choice Award, battendo il favorito Se la strada potesse parlare di Barry Jenkins. Green Book si candida, ufficialmente, insieme a Roma di Cuaron, trionfatore a Venezia, alla corsa dei titoli caldi agli Oscar. La pellicola racconta la storia vera del padre dello sceneggiatore, Tony Lip (Viggo Mortensen), un buttafuori italo-americano che viene assunto come autista da Don Shirley (Mahershala Ali, che con il «competitor» Barry Jenkins aveva vinto l’Oscar 2017 per Moonlight), un pianista afroamericano in tour per gli States. I due protagonisti sono costretti a spostarsi con l’ausilio della guida Negro Motorist Green Book, per poter seguire un itinerario considerato sicuro per i neri negli anni ’60. Godetevi il trailer.

Annunci

Un pensiero su “Green Book, la svolta «seria» del fratello «meno scemo» dei Farrelly

  1. Pingback: Golden Globe 2019, come sono andate le previsioni di Scarlet Blvd? | Scarlet Boulevard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...