18 controversi casting «razzisti»

Scarlett Johansson, nuova regina della fantascienza nel live action del regista di Biancaneve e il cacciatore Rupert Sanders. Dopo il cult Under the Skin, Lucy di Luc Besson e la lunga serie di Avengers, la star di Hollywood interpreta un ibrido tra cyborg e umano nell’attesissimo, Ghost in the Shell dall’acclamato manga punk-futuristico di Masamune Shirow, pubblicato nel 1989. Tuttavia, l’ingaggio della Johansson – bianca e statunitense – nel ruolo dell’eroina anime giapponese Motoko Kusanagi ha causato diverse polemiche. Da Scarlett che rende asiatici i suoi tratti grazie ai prodigi del CGI a Zoe Saldana troppo bianca per interpretare Nina Simone, da Rooney Mara preferita ad un’attrice nativa americana per il ruolo di Giglio Tigrato nel fantasy Pan fino a Christian Bale principe d’Egitto molto british in Exodus

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...