25 anni di Oasis vs Blur, quali sono le band fondamentali del Britpop?

Nella prima metà dei Nineties, sulla scena underground del Regno Unito, si sviluppò un movimento rock, nato da una costola del glam, celebrato con il nome di Britpop che divise la Gran Bretagna in due fazioni, quelli schierati a favore degli Oasis e i fedelissimi dei Blur: i fratelli proletari della periferica Manchester contro gli studenti snob originari Essex. Fomentata platealmente dagli stessi leader dei due gruppi - Gallagher brothers vs Damon Albarn - la cosiddetta “battaglia del Britpop” si scontrava sulle prime pagine dei tabloid musicali e ai microfoni di MTV, per la gioia-sadica dei reporter. Il conflitto-brit culminò nella pubblicazione contemporanea dei due singoli di punta delle formazioni: Country House dei Blur e Roll with it degli Oasis, con il gruppo di Albarn avere la meglio sulla hit dei ragazzi di Manchester. Se la "battaglia del Britpop" è stata conquistata dai Blur, la guerra dei vent'anni del rock made in UK ha visto la band dei fratelli Gallagher lasciare vincitori il campo di battaglia. E se gli Oasis rappresentano il Britpop della classe operaia, i Blur ne esprimono la middle class. Poi ne affiora il lato ambiguo con i Suede e quello dandy espresso dai Pulp. Ecco, le band fondamentali del Britpop….

Nella prima metà dei Nineties, sulla scena underground del Regno Unito, si sviluppò un movimento rock, precorso dagli Stone Roses e nato da una costola del glam, celebrato con il nome di Britpop che divise la Gran Bretagna in due fazioni, quelli schierati a favore degli Oasis e i fedelissimi dei Blur: i fratelli proletari della periferia di Manchester contro gli studenti snob originari di Essex. Fomentata platealmente dagli stessi leader dei due gruppi – Gallagher brothers vs Damon Albarn – la cosiddetta “battaglia del Britpop” si scontrava sulle prime pagine dei tabloid musicali e ai microfoni di MTV, per la gioia scandalistica della Union Jack. Il conflitto-brit culminò nella pubblicazione contemporanea dei due singoli di punta delle formazioni: Country House dei Blur e Roll with it degli Oasis, che vide il gruppo di Albarn avere la meglio sulla hit dei ragazzi di Manchester. Se la “battaglia del Britpop” è stata conquistata dai Blur, la guerra dei vent’anni del rock made in UK ha visto la band dei fratelli Gallagher lasciare vincitori il campo di battaglia. E se gli Oasis rappresentano il Britpop della classe operaia, i Blur ne esprimono la middle class. Poi ne affiora il lato ambiguo con i Suede e quello dandy espresso dai Pulp. Ecco, le band fondamentali del Britpop….

Oasis Nascita: 1991 – Morte: 2009 Leaders: Liam e Noel Gallagher Album di riferimento: Definitely Maybe (1994) - (What's the Story) Morning Glory? (1995) Singolo-manifesto: Wonderwall (1995)

Oasis
Nascita: 1991 – Morte: 2009
Leaders: Liam (frontman) e Noel Gallagher
Album di riferimento: Definitely Maybe (1994) – (What’s the Story) Morning Glory? (1995)
Singolo-manifesto: Wonderwall (1995)

 

Blur 1989 - in attività  Leader: Damon Albarn Album di riferimento: Parklife (1994) - The Great Escape (1995) Singolo-manifesto: Country House (1995)

Blur
Leaders: Damon Albarn (frontman) e Graham Coxon
Album di riferimento: Parklife (1994) – The Great Escape (1995)
Singolo-manifesto: Country House (1995)

 

Stone Roses  Nascita: 1984 – Morte: 1996 Leader: Ian Brown Album di riferimento: The Stone Roses (1989) Singolo-manifesto: I Wanna Be Adored (1989)

The Stone Roses
Leaders: Ian Brown (frontman) e John Squire
Album di riferimento: Stone Roses (1989)
Singolo-manifesto: I Wanna Be Adored (1991)

Travis 1995–in attività Leader: Francis Healy Album di riferimento: The Man Who (1999) Singolo-manifesto: Why Does It Always Rain on Me? (1999)

Travis
Leader e frontman: Francis Healy
Album di riferimento: The Man Who (1999)
Singolo-manifesto: Why Does It Always Rain on Me? (1999)

The Verve Nascita: 1989 – Morte: 1999 Leader e frontman: Richard Ashcroft Album di riferimento: Urban Hymns (1997) Singolo-manifesto: Bitter Sweet Symphony (1997)

The Verve
Leader e frontman: Richard Ashcroft
Album di riferimento: Urban Hymns (1997)
Singolo-manifesto: Bitter Sweet Symphony (1997)

Ocean Colour Scene 1992–in attività Leader e frontman: Simon Fowler Album di riferimento: Moseley Shoals (1996) Singolo-manifesto: Better Day (1997)

Ocean Colour Scene
Leader e frontman: Simon Fowler
Album di riferimento: Moseley Shoals (1996)
Singolo-manifesto: Better Day (1997)

Cast Nascita: 1993 – Morte: 2002 Leader e frontman: John Power Album di riferimento: All Change (1995) Singolo-manifesto: Sandstorm (1996)

Cast
Leader e frontman: John Power
Album di riferimento: All Change (1995)
Singolo-manifesto: Sandstorm (1996)

Suede Nascita: 1989 – Morte: 2003 Leaders: Brett Anderson (frontman) e Bernard Butler Album di riferimento: Dog Man Star (1994) Singolo-manifesto: The Drowners (1993)

Suede
Leaders: Brett Anderson (frontman) e Bernard Butler
Album di riferimento: Dog Man Star (1994)
Singolo-manifesto: The Drowners (1993)

Kula Shaker 1995–in attività Leader e frontman: Crispian Mills Album di riferimento: K (1996) Singolo-manifesto: Hey Dude (1996)

Kula Shaker
Leader e frontman: Crispian Mills
Album di riferimento: K (1996)
Singolo-manifesto: Hey Dude (1996)

Pulp Leader e frontman: Jarvis Cocker Album di riferimento: Different Class (1995) Singolo-manifesto: Common People (1996)

Pulp
Leader e frontman: Jarvis Cocker
Album di riferimento: Different Class (1995)
Singolo-manifesto: Common People (1996)

3 pensieri su “25 anni di Oasis vs Blur, quali sono le band fondamentali del Britpop?

  1. Pingback: 20 anni di Girl Power: Happy Birthday, Spice! | Scarlet Boulevard

  2. Pingback: Oasis, 20 anni di (What’s the Story) Morning Glory? – 10 curiosità sull’album-manifesto del britpop | Scarlet Boulevard

  3. Pingback: Il Ritorno dei Take That Superstiti: Ecco, le Boy Band dei 90’s Ieri&Oggi | Scarlet Boulevard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...