Retrocrush: prima di Benigni, c’era il film sulla Shoà di Jerry Lewis

A 44 anni dalla sua realizzazione, riappare il film “perduto” di Jerry Lewis sull’Olocausto che il Re della Commedia vietò al pubblico. Girato nel 1972, The Day the Clown Cried racconta la storia di Helmut Doork: un pagliaccio tedesco deportato dai nazisti che nel lager intrattiene bambini ebrei condannati alle camere a gas. In un documentario andato in onda lo scorso febbraio, sulla tv germanica Ard, il novantenne attore-regista ha sostenuto che La Vita è Bella fu il frutto di “un’idea rubata”, benché Roberto Benigni avesse fatto comunque “un buon lavoro”. A riportare alla luce il film-caso è Entertrainment Weekly che raccoglie la testimonianza di Rob Stone, curatore del Dipartimento immagini della Biblioteca del Congresso di Washington, il quale afferma di aver «acquisito la pellicola originale» sottoscrivendo l’impegno a non renderla pubblica nel «prossimo decennio» come da condizione posta da Jerry Lewis che girò The Day the Clown Cried (Il giorno in cui il pagliaccio pianse) in Svezia, decidendo di non distribuirlo e di non farne alcuna copia, facendolo entrare negli annali dei film «smarriti».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...