20 anni di Trainspotting con i monologhi dei spregiudiguys dello schermo

Dal Renton che non ha “bisogno di ragioni quando ha l’eroina” “all’esercizio dell’amata ultraviolenza” di Alex DeLarge e dei suoi drughi, passando per il discorso da “ca**one” di Nathan in Misfits fino ai “fanculo” di Ed Norton nella La 25a Ora

TheBasketballDiaries-Still1

“Sapete, ci sono diversi tipi di tossicomani. C’è il dilettante ricco a modo che si fa di tanto in tanto. Ha sempre i soldi per scappare sulla Costa Azzurra quando sente che sta arrivando il punto di non ritorno. I drogati da strada lo odiano; spesso è un pollo ma i soldi lo rendono tollerabile. Ci sono gli sballati alto-medio borghesi di West Chester… fondamentalmente uguali agli altri… ma questi aprono gli occhi alle loro mamme e ai loro papà sulla piaga sociale della droga e mettono sotto pressione il governo perchè agisca. Poi noi ragazzi di strada; cominciamo a stronzeggiare molto giovani, verso i sedicianni. Diciamo che “la tengo sotto controllo”, “non ci casco io” ma è raro che vada così. Io l’ho vissuto… e alla fine la droga diventa per te un impiego a tempo pieno… con orari giornalieri orientati verso il buio!” Jim Carroll (Leonardo DiCaprio) in Ritorno dal nulla (1995).

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...