Titanic, 5 curiosità sulla nave più famosa del mondo

Sono passati 110 anni dall’affondamento del Titanic, il transatlantico britannico naufragato nella notte tra il 14 e il 15 aprile del 1912 dopo la collisione con un iceberg. Nel naufragio persero la vita 1523 dei 2223 passeggeri imbarcati compresi gli 800 uomini dell’equipaggio.

La nave più famosa del mondo, oggi, è destinata a scomparire per sempre. Per questo, gli esploratori del Titanic Survey Expedition si sono calati fino a 3800 metri di profondità per scattare qualche foto e filmare alcune immagini della nave consegnata alla memoria collettiva con il kolossal di James Cameron.

Era il 10 aprile 1012 quando, dall’Ormeggio 44 di Southampton (Regno Unito) alle ore 12:00, l’RMS Titanic partì con destinazione New York. Città che come tutti sappiamo non raggiunse mai. Il Titanic era stato progettato per offrire un collegamento settimanale di linea con l’America e garantire il dominio delle rotte oceaniche alla White Star Line. Progetto che lo vedeva protagonista insieme ad altri due transatlantici gemelli ovvero l’Olympic e il Britannic. Il Titanic era stato pensato per competere con la Lusitania e la Mauretania, transatlantici della compagnia rivale Cunard Line, che erano all’epoca le navi più lussuose, veloci e imponenti impegnate sulle rotte transatlantiche.

  1. Alla consegna il transatlantico costò circa 7 milioni di dollari (400 milioni di dollari odierni), il biglietto di sola andata per New York, in prima classe, costava 3.100 dollari dell’epoca (circa 70.000 dollari odierni), quello di terza classe solo 32 dollari (circa 700 dollari odierni); inviare un telegramma privato di 10 parole dal servizio telegrafico di bordo costava 2 dollari (l’equivalente di 50 dollari odierni).
  2. Al suo lancio, il Titanic divenne il più grande oggetto mobile creato dall’uomo. Il Titanic era lungo 269 metri e largo 28, aveva una stazza di 46.328 tonnellate e l’altezza del ponte sulla linea di galleggiamento era di 18 metri (53 metri l’altezza totale). Sebbene avesse la stessa lunghezza dell’Olympic, aveva un tonnellaggio lordo maggiore per via del maggiore spazio interno, dovuto principalmente alla chiusura di parte della passeggiata sul ponte “A” con finestre parzialmente apribili.
  3. Le persone che affondarono con la nave indossando i giubbotti di salvataggio riuscirono a restare a galla ma morirono di ipotermia dato che la temperatura dell’acqua si aggirava tra gli 0° e i 2° C.
  4. Tra i superstiti c’era anche un italiano: Emilio Ilario Giuseppe Portaluppi, passeggero varesotto di seconda classe. Pare che si gettò in mare, dove, aggrappatosi ad un pezzo di ghiaccio, riuscì a rimanere a fior d’acqua finché fu avvistato e salvato da una scialuppa. Portaluppi perse tutto quello che aveva, ma riuscì a salvare il menù della cena. A lui è ispirato il personaggio di Jack Dawson interpretato da Leonardo DiCaprio.

5. Il relitto del Titanic fu scoperto il 1º settembre 1985 dal ricercatore e oceanografo Robert Ballard.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...