Se i blockbuster sbarcano agli Oscar

«And the Oscar for the most popular film goes to…?». L’Academy ha annunciato che, nella 91esima edizione (attesa per il 24 febbraio 2019), verrà assegnata una nuova statuetta: l’Oscar per il film più popolare. Ed è, già, toto-Oscar. La nostra cinquina di blockbuster che potrebbero entrare nella rosa dei candidati…   Annunci

70° anniversario di «Scarpette Rosse» in 10 curiosità

A 70 anni dal classico che ha stregato maestri come Coppola, Scorsese, del Toro e De Palma, «Le scarpette rosse danzano ancora». Diretto nel 1948 da Michael Powell e Emeric Pressburger, The Red Shoes è il caposaldo della storia del cinema che ha influenzato i film sulle punte (vedi Il cigno nero di Darren Aronofsky…

It 2, il cast «cresciuto» al completo

Da Jessica Chastain che spalancherà i grandi occhi blu di Beverly a James McAvoy affetto dalla balbuzie del dolce Bill. Il cast dei Perdenti «patentati» è al completo: It – Parte 2 batterà il primo ciak quest’estate, per terrorizzare nei cinema a settembre 2019. In cabina di regia, ancora, Andy Muschietti. Sfoglia la gallery dei…

Chi ha incastrato Roger Rabbit, 21 curiosità sul cult che ha infranto le regole dell’animazione

Dai 97 camei-cartoon al milione di disegni realizzati a mano dalla maxi squadra di animatori fino al regista che suggerì al Bob Hoskins del night club di immaginare la sua fantasia più erotica prendere vita, perché Jessica Rabbit che non era stata ancora disegnata. 30 anni fa usciva nelle sale il film che zio Walt non avrebbe creduto ai suoi occhi (nel vedere Topolino dividere lo schermo col Bugs Bunny della concorrenza). Frutto del connubio Disney-Spielberg, il capolavoro che mescola cartoon e attori in carne ed ossa vedeva in cabina di regia Zemeckis di «ritorno dal futuro»

50 anni di Rosemary’s Baby, 20 curiosità sull’horror maledetto per eccellenza

È l’horror più horror di sempre, perché ti paralizza senza scene gore ma per la sua veridicità sull’esistenza di società segrete elitarie. È «maledetto» perché è legato all’omicidio più brutale della storia di Hollywood (quello di Sharon Tate, un anno dopo, moglie del regista Polanski, per mano della family di Charles Manson). È «d’eccellenza», poiché ha segnato l’inizio del filone “satanico” al cinema coi successivi L’esorcista e Omen.