3

3- Le scarpette di rubino erano tempestate da imitazioni di cristalli che sfavillavano grazie all’effetto rotoscoping, inserito in post-produzione. I rubini erano in realtà perle di vetro importate dall’Austria e attaccate, una ad una alle scarpe, grazie ad uno speciale collante a spruzzo. Questo in seguito, si rivelò, problematico poiché le luci di scena fondevano la colla facendo staccare le perline rosse.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...